Sanzioni e ammende

Le sanzioni applicabili si articolano su tre 3 livelli:

  1. sanzioni pecuniarie o detentive commisurate al danno ambientale, al valore del legno o prodotti da esso derivati, alle perdite fiscali e al danno economico risultante dalla violazione. In caso di reiterazione le sanzioni sono inasprite;
  2. sequestro del legno e dei prodotti derivati;
  3. immediata sospensione dell’autorizzazione ad esercitare l’attività commerciale.

 

SoggettoViolazioneSanzione
Operatore Immettere per la prima volta nel mercato UE legno o prodotti derivati violando la legislazione del Paese di Produzione. Ammenda da 2.000 a 50.000 € o arresto da 1 mese a un anno e confisca del legno o prodotti derivati.
Operatore Se dai fatti deriva un danno di particolare effetto per l’ambiente, si applica un’aggravante. Le sanzioni di ammenda e arresto si applicano congiuntamente ed è sempre disposta la confisca del legno e prodotti derivati.
Operatore Mancata evidenza, attraverso la documentazione e le informazioni riportate negli appositi registri, di aver posto in essere e correttamente mantenuto le misure e procedure del sistema di Dovuta Diligenza, anche nel caso di ricorso ai sistemi  di valutazione del rischio predisposti da MO riconosciute. Sanzione amministrativa da 5 a 5.000 € ogni 100 kg di merce, con un minimo di 300 € ed un massimo di 1.000.000 €.
Operatore Assenza, irregolarità o rifiuto di mettere a disposizione degli organi di controllo gli appositi registri (art. 5 del Regolamento di esecuzione UE n. 607/2012). Sanzione amministrativa da 1.500 a 15.000 €.
Operatore Omessa iscrizione al Registro degli Operatori. Sanzione amministrativa da 500 a 1.200 €.
Commerciante Mancata conservazione per almeno 5 anni dei nominativi e indirizzi dei fornitori e clienti del legno e dei prodotti da esso derivati completi delle indicazioni qualitative e quantitative delle singole forniture o rifiuto di fornire le informazioni richieste dagli organi di controllo. Sanzione amministrativa da 150 a 1.500 €.

 

Per ulteriori informazioni scarica l'approfondimento.

disafaunito